Asia

Rivolta in Kirghizistan

21 03 2005 - 09:53 · Flavio Grassi

La situazione in Kirghizistan è estremamente confusa. Dopo il secondo turno delle elezioni parlamentari, con la vittoria dei candidati del presidente-padrone Askar Akayev, l’opposizione è scesa in piazza accusando il governo di brogli. Sono stati occupati edifici pubblici, forse uccisi a bastonate quattro (o dieci) poliziotti. Gira addirittura la voce (smentita dalle autorità) che Akayev abbia abbandonato il paese.

Europa e Stati Uniti per ora sono cauti: invitano le parti al dialogo.

Commenti

  1. Notizia bucata da tutti, salvo qualche flash e un bel servizio completo su radio radicale. Bravo.
    persino francesco    22 03 2005 - 08:10    #

non è più possible commentare questo articolo